STRATOS .......... RACING LINE

NASCITA DELLO STRATOS
 
NASCITA DELLO STRATOS
Precedente
Foto 4 di 6
Successivo
LO SVILUPPO
LO SVILUPPO
Dopo la perdita di papa' ci siamo divertiti alcuni anni poi l'abbiamo rispolverato il 20-22 giugno 1997 per il raduno mondiale del cinquantesimo anniversario Lambretta. In quella manifestazione l'abbiamo prestato ad un amico, e non ricordo a chi, per fare le gare di accelerazione contro i mostri sacri Inglesi; con nostra grossa sorpresa si e' classificato tra i primi 8 nonostante non abbia disputato l'ultima manches in quanto aveva bruciato la frizione. Un paio d'anni dopo, decidemmo di copiare quel cilindro per poi metterlo in produzione e cosi' fu. Portai questo cilindro da Carlo Verona, preparatore KTM e anche del Team Evinrude Marine Italia, che modifico' i travasi e cambio' la cilindrata portandola a 185cc .Con quei disegni andai dal modellista e preparammo lo stampo per la produzione dei cilindri. Vennero fusi una decina di pezzi per fare i primi prototipi ; alcuni di questi cilindri li portai da Ivan a Bergamo il quale fece un ottimo lavoro; allo stesso tempo riscontro' un problema, tendevano a grippare. In particolar modo la nostra difficolta', causa mancanza di tempo, fu trovare chi poteva lavorare quantita' cosi' piccole a costi abbordabili e si prendesse l'incarico di fare assistenza a queste elaborazioni (per noi cosa fondamentale).Nel frattempo il primo cilindro elaborato, gia' montato sulla Lambretta, l'abbiamo portato da Zirri per la costruzione della marmitta specifica, anche lui rimase sbalordito vedendo quella piccola cilindrata sviluppare piu' di 17 cv e oltre 10000 giri. Visto il risultato delle prove a banco facemmo costruire momentaneamente 10 marmitte; per i motivi sopra segnalati, ci fermammo con i lavori e rimasero solo le marmitte ed alcune, contro la nostra volonta', furono vendute nonostante i nostri avvertimenti che le marmitte avrebbero dovuto essere montate su motori con cavalli veri ed in particolar modo motori con le caratteristiche del nostro.